Mastercard punta sulla blockchain e non è l’unica

In campo digitale è molto importante avere attenzione per le evoluzioni del mercato, soprattutto per quelle che poi diventano strategiche per le aziende. Un caso tra tutti? Blockchain.

Per chi l’ha già sentita nominare, forse penserete che le professioni connesse a questo nuovo processo in atto siano solo per i tecnici, ma non è assolutamente così.

Per chi non ne sa nulla: la tecnologia blockchain permette alle aziende di semplificare e ottimizzare transazioni complesse rendendo la condivisione dei dati veloce, trasparente e completamente sicura. La blockchain registra ogni transazione online indipendentemente dal tipo (denaro, merci, servizi o dati privati) e nel momento stesso in cui si verifica in svariate sedi Internet. Le registrazioni si chiamano blocchi (block) e ogni blocco contiene la cronologia crittografata dei blocchi che lo hanno preceduto. Da qui il termine “chain”, catena. Parliamo quindi di uno strumento che offre alle aziende un nuovo livello di comunicazione, interazione e fiducia per rispondere ad un bisogno crescente di sicurezza e protezione dei diritti e della privacy. Tutti i settori, dall’assicurativo al finanziario passando per l’agricoltura, la logistica, la medicina e il media saranno impattati, come comunica l’Osservatorio BlockChain e Distributed Ledger del Politecnico di Milano.

Proprio Mastercard ha già pubblicato qualche mese fa alcune nuove offerte di lavoro dedicate a professionisti della blockchain. Si tratta della ricerca di un Director, Product Development & Innovation – Blockchain Solutions Architect, di un Director, Product Management – Crypto Currency/ Wallets e di un VP, Product Management – Blockchain/Crypto. Dalle descrizioni delle figure ricercate sembrerebbe che Mastercard stia cercando di realizzare un nuovo wallet su blockchain, che secondo alcune ipotesi potrebbe competere con Calibra, ovvero il wallet per Libra di Facebook. Mastercard infatti fa parte dei 28 soci dell’Associazione Libra, quindi questa ipotesi è decisamente plausibile. E Libra non sarà una moneta digitale utilizzabile solo con il wallet di Facebook, ma di fatto potrà essere utilizzata anche con altri wallet che abbiano i requisiti tecnici per poter movimentarne i token.

Le figure ricercate da Mastercard sono posizioni di livello senior con compiti manageriali, per guidare gli sforzi dell’azienda nel settore delle criptovalute ed in particolare su soluzioni di pagamento come i wallet. Inoltre, lavoreranno insieme ad un team multidisciplinare che si occuperà anche di conformità alla regolamentazione, oltre che di sviluppo tecnologico. Ma Mastercard già da tempo recluta ingegneri e analisti blockchain e probabilmente fino ad ora si stava concentrando sullo studio di proprie soluzioni basate su blockchain che non necessariamente riguardassero le criptovalute.

Aziende come Mastercard, soprattutto focalizzate su servizi finanziari, sono di certo interessate a scommettere su questo settore e questo appena descritto potrebbe davvero essere un team ideale a cui si farà riferimento nei prossimi annunci.

E per darvi un’idea più pratica e generalista dei lavori non-tecnici connessi alla blockchain che potrebbero fare al caso nostro possiamo già immaginare figure di questo tipo:

Specialista di Marketing Blockchain: la diffusione della blockchain fa sì che molte aziende che sviluppano servizi con questa tecnologia stiano iniziando ad aggiungere processi di marketing  alle loro operazioni. Gli specialisti e i manager di marketing creano piani di marketing, ricercano potenziali mercati, sviluppano strategie sociali e mediatiche per promuovere i servizi, scrivono comunicati stampa, realizzano eventi e promozioni. Per chi oggi vuole fare marketing, lavorare per una società della ‘blockchain economy’ può essere una sfida molto stimolante.

Blockchain Project Manager: la creazione di applicazioni blockchain è di solito un processo complesso, che richiede un coordinamento preciso di molti livelli di informazioni e che richiede un supporto tempestivo di diversi rappresentanti del personale e dei clienti. I responsabili di progetto delineano le fasi del progetto e fissano gli obiettivi e le scadenze. Monitorano i progressi, coordinano la comunicazione tra i partecipanti e risolvono i problemi di processo.

Technical Recruiter: data la rapida espansione del settore e la relativa carenza di manodopera qualificata, ci sarà parecchio da fare anche per i recruiter capaci di valutare le competenze blockchain di un candidatoUna forte conoscenza di cosa si richieda in una società blockchain e la capacità di attrarre talenti saranno fondamentali per il successo in questo ruolo.

Fonte: Cryptonomist, CorrereComunicazioni, Blockchain4innovation

Credits Immagini: Sfondo vettore creata da rawpixel.com – it.freepik.com

7 Comments

  1. Wayne Reply

    With havin so much content and articles do you ever run into any issues
    of plagorism or copyright violation? My website has a lot of completely unique content I’ve either authored myself or outsourced but it looks like a
    lot of it is popping it up all over the internet without my permission. Do you know any methods
    to help protect against content from being stolen? I’d really appreciate it.

  2. baca infonya disini Reply

    Тoday, while I wаs ɑat work, my cousіn ѕttole my iphone and tested to see if it can survive a
    thіrty foot drop, just so she can be a уoutubе sensation. My apple ipad is
    now bгoken and shhe has 83 views. I know this is entirely offf toρic but I had to
    share it with someone!

  3. France Reply

    Hi to all, the contents present at this web site are genuinely remarkable for people
    knowledge, well, keep up the nice work fellows.

  4. Duane Reply

    For newest information you have to visit world wide web
    and on world-wide-web I found this site as a best website for hottest updates.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *